Perché siamo qui?

Quando non ci occupiamo di web marketing, siamo anche degli artisti (o almeno, ci proviamo): un polistrumentista, una cantante lirica e un improvvisatore teatrale.

Sappiamo bene quali sono le difficoltà che affrontano i freelance e le persone che vogliono poter vivere della propria passione, oltre a dover sbarcare il lunario: avere più tempo per potersi migliorare, ma soprattutto farsi rispettare come veri professionisti.

In Italia, intraprendere la libera professione è una scelta fatta di coraggio e sacrifici, di tasse che ci ammazzano e di persone che non comprendono il reale valore di quello che creiamo.

Per fortuna, esiste anche quella parte di mondo che non va per la corsa al ribasso, che ricerca le cose belle, fatte bene e che premia la qualità e l'autenticità.

Basta solo saperle trovare, e il web in questo ci aiuta. 

Perché proprio "ChiocciaLab"?

Il nome nasce dal concetto di "mamma chioccia": vogliamo coccolare i nostri clienti e istruirli, affinché diventino indipendenti nel magico mondo di Internet. Proprio come dei piccoli pulcini, pronti a spiccare il volo!

LA MISSIONE - cosa ci fa alzare al mattino

La voglia di promuovere la piccola imprenditoria e le attività artistiche, nel senso più ampio del termine.
Con la parola "artista" normalmente si pensa a musicisti famosi, o pittori, scultori, ecc., giusto?

Per noi il concetto è un po' più esteso: sono tutte quelle persone che vivono all'insegna della creatività, del trasmettere emozioni, bellezza e unicità.

Chi crea prodotti o servizi su misura - fatti come una volta o all'avanguardia non importa, basta che siano il frutto di individui dalla grande personalità e dai spiccati valori etici.

In particolare, ci piacciono le persone che:
🐣 agiscono in funzione dei nostri stessi ideali di trasparenza e di rispetto per il prossimo e per l'ambiente
🐣 credono nelle pari opportunità per chiunque, a prescindere dal sesso, etnia, orientamento sessuale / politico / religioso
🐣 non sono gelosi del proprio lavoro e non hanno paura di condividere il proprio sapere
🐣 credono in quello che fanno, tanto quanto ci crediamo noi

Ok, fateci vedere le vostre facce!

Matteo, 38 anni, il “tecnico”

Programmatore di giorno, musicista di notte, ascoltatore attivo a tempo pieno.

Se potesse scegliere cosa fare tutto il giorno, canterebbe solo canzoni di Ben Platt e scriverebbe business plan a manetta. Perché pianificare ci piace, e un sacco anche ❤️

Cose che ama: i treni, il prosciutto crudo, i gatti, i corsi di formazione (ha la sindrome dell'"eterno studente").

Cose che odia: le continue interruzioni di Alessia e delle loro gatte mentre lavora. Tutto qui, non chiede troppo dalla vita.

Benja, 38 anni, il "fantasista"

Formalmente è il copywriter del gruppo.

Improvvisatore teatrale 24/7, caffeinomane 58/7, nei momenti più bui riesce sempre a trovare la parola giusta.

Se cercate la luce in fondo al tunnel probabilmente è lui (oppure un treno).

Crea giochi di parole, rime e supercazzole come un prestigiatore tira fuori conigli dal cilindro.

Cose che ama: il caffè, calcare il palcoscenico, i giochi da tavolo, i videogiochi, i gatti (eh sì, siamo tutti gattari qui!) e gli animali in genere; i vecchi film, le serie tv, mangiare in compagnia...ho già detto il caffè?

Cose che odia: la sveglia, gli stupidi, le persone che urlano, le persone che violano la sua privacy, le persone in generale. No vabbé, scherzo (forse).

Alessia, 32 anni, la “creativa”

Evitatrice di noia convinta.

Salta dalla SEO al web design, dal branding al copywriting, come uno dei conigli usciti dal cilindro del Benja. Si fermerà solo quando sarà morta.

Ha un passato da cantante lirica ma, se potesse tornare indietro nel tempo, sarebbe stata una fascinosa cantante jazz.

Ha un blog dove riversa i suoi voli pindarici sulla vita da freelance e sulla crescita personale, "Qui penna ci cova".

Cose che ama: i Caran d'Ache, i pois, il Giappone, le piante grasse, i videogiochi, i viaggi in macchina cantando a squarciagola, le sue gatte e il suo adorabile marito (Matteo, l'hai appena conosciuto qui sopra!)

Cose che odia: le mail di spam, i bug di Divi, gli eterni ritardatari, i venditori porta a porta.

Il nostro sogno nel cassetto ↷

Vogliamo dare nuova vita all'imprenditoria italiana attraverso il digitale.

Infondere intraprendenza con un messaggio originale e autentico, cosicché chiunque possa conquistare la dimensione lavorativa dei propri sogni, avendo a disposizione gli strumenti giusti.

Dove vogliamo essere tra 10 anni -L'accademia delle "cause perse"

Se tutto sarà andato come previsto, fonderemo un'associazione dove accogliere persone che hanno perso tutto, a cui dare una nuova casa e insegnare un nuovo mestiere.

Non abbiamo ancora idea di come realizzarlo, ma ce la metteremo tutta per arrivarci!

Cosa possiamo fare insieme ↷

Ti piace il nostro messaggio e vuoi lavorare con noi?

Scrivici!

“Il mondo là fuori è un disastro, lo sappiamo bene.
Ma ormai siamo qui, tanto vale cercare di renderlo un posto migliore.”

Il testo del logo di ChiocciaLab
ChiocciaLab di Matteo Greco
via Brigata Liguria 1/9A - 16121 Genova
P.I.: 02494220995 - REA: 491797
linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram